Fresh Marketing
9 punti chiave per progettare la tua strategia social

9 punti chiave per progettare la tua strategia social

Si sa, ormai una presenza professionale sui social è fondamentale. Ma non è sufficiente esserci.

Con Internet molte professioni sono profondamente cambiate e senza dubbio i settori che hanno subito le modifiche più radicali sono il marketing e le vendite. Ecco il motivo per cui è davvero importante mettere a punto una vera e propria strategia social aziendale per comunicare in modo efficace con i propri potenziali clienti in modo da ottenere risultati.

Prima il marketing nella distribuzione commerciale si basava su iniziative, per lo più promozionali, standardizzate e periodiche. I competitor erano i punti vendita geograficamente più vicini e l’attrazione dei clienti si giocava sul terreno del visual merchandising e della comunicazione in store. Oggi la competizione si è evoluta, il web da un lato, i social dall’altro, sono sempre più strumenti competitivi che attraggono clienti anche sulla rete.

Se operi nel settore sai benissimo di cosa stiamo parlando ma credo sarà utile tornare sull’argomento per comprendere come rendere la tua strategia social efficace e conquistare la fedeltà dei tuoi potenziali (e non) clienti.

Quindi quali sono i passi fondamentali per essere sul web e sui social nel modo corretto? Ecco 9 importanti suggerimenti per progettare la strategia social della tua azienda.

1. Trova il tuo tono di voce e usalo sempre, ma con coerenza

Costruire una strategia social significa essere presente sui diversi canali. È importante focalizzarsi su quelli più appropriati all’attività, tenendo presente i più importanti: Facebook, Instagram, YouTube, Twitter e LinkedIn.

Ogni canale ha le proprie peculiarità. Instagram, per esempio, ha una connotazione fotografica. Si concentra sull’utilizzo dell’immagine mettendo in contatto tutti coloro che, professionalmente e non, desiderano esprimersi con la fotografia.

Facebook invece si lega all’espressione dell’individuo nel suo complesso. Su Facebook hai l’opportunità di condividere materiali diversi tra loro: articoli, canzoni, video, fotografie, immagini o addirittura eventi.

Ma, a prescindere dal social network e dagli strumenti che deciderai di utilizzare, il punto focale per la tua strategia social è la coerenza. Il tono di voce aiuta i tuoi follower a riconoscere nel tuo brand i valori che lo contraddistinguono ovunque, con le diverse sfaccettature della tua personalità che verranno messe in luce da ogni singola piattaforma.

I tuoi profili social devono avere approcci diversi tra loro poiché il modo di interagire sui social è differente, ma il medesimo obiettivo: raggiungere i tuoi potenziali interlocutori con il linguaggio più vicino alle loro caratteristiche e scelte, in coerenza con i valori e il vissuto del tuo brand.

Per questo motivo, qualora decidessi di delegare la comunicazione ad un’agenzia o ad agenzie diverse che si occupano di profili e canali differenti, è importante che ci sia coordinazione tra queste. La coordinazione deve essere non solo a livello di contenuti e di valori da veicolare ma soprattutto a proposito del tono di voce generale che intendi dare al brand. 

2. Genera contenuti per il tuo target

Come in qualsiasi attività di comunicazione definire il tuo target per la comunicazione è fondamentale. La conoscenza degli interlocutori ti consentirà di selezionare i contenuti più rilevanti e adattarli ad ogni canale. Una ricerca di tipo qualitativa a proposito dei comportamenti e degli interessi del tuo cliente ideale è un’operazione che richiede tempo e strumenti di ricerca adeguati, ma così facendo avrai davanti l’immagine della tua buyer persona e saprai come parlargli.

Con i dati raccolti sarai in grado di scegliere i contenuti migliori. Potrai proporre argomenti interessanti, mirati e stimolanti per chi ti segue. Potrai anche segmentare il tuo target, infatti focalizzandoti sulle caratteristiche che lo diversificano all’interno potrai concentrarti sempre a dare ad ognuno ciò che si aspetta, ciò che davvero lo incuriosisce e lo riguarda.

3. Costruisci un calendario editoriale

Sul web la concorrenza non ha confini e se ora ti stai chiedendo come è meglio muoversi tra i competitor ecco i nostri consigli.

Innanzitutto devi avere una visione d’insieme chiara ed esaustiva. Conoscere i valori, la mission e l’immagine che vuoi dare al tuo brand ti permette di selezionare gli argomenti ed i contenuti da veicolare.

Una volta chiariti questi presupposti, è necessario che tu sappia che per avere successo sui canali social il tempismo e le tempistiche sono fondamentali. Per questo motivo è necessario redigere una programmazione editoriale per avere una strategia avvincente.

Cosa fare quindi?
Programma gli argomenti che intendi pubblicare sui tuoi profili. Avere davanti una programmazione di questo genere ti dà la possibilità di studiare la varietà di contenuti da proporre, in modo da alternarli e rendere quindi la tua comunicazione varia e stimolante. Inoltre così puoi creare percorsi cronologici, attraverso i tuoi contenuti, intriganti per i tuoi follower.

A proposito di tempistiche, sui social puoi raggiungere una buona visibilità se riesci a mantenere una presenza costante. Il calendario editoriale è indispensabile per avere sotto controllo la continuità e la periodicità dei contenuti. Pianifica quindi un calendario dove, con precisione e puntualità, segni i tuoi contenuti in modo tale da programmarli sui profili al giusto orario e giorno.

Questo passaggio spesso richiede tempo, ma studiare l’orario opportuno per una pubblicazione o agganciare la tua programmazione virtuale agli eventi reali che interessano la tua attività, come promozioni od eventi è uno dei passi importanti da seguire per coinvolgere i tuoi clienti ed avere una strategia efficace.

4. Presidia i canali social e rispondi ai commenti

Assistere il cliente è essenziale, come di persona sul punto vendita lo è online. I social sono pensati per favorire l’interazione ed è per questo che essere presente e tempestivo nelle risposte ti darà diversi vantaggi.

Il cliente, o potenziale cliente, si rivolge a te sui profili social e si aspetta, data la velocità caratterizzante queste piattaforme online, una risposta veloce. L’assistenza online tempestiva ti aiuta a coinvolgerlo direttamente e non rischiare che abbandoni la tua pagina perdendo, magari, l’interesse.

Nel mondo del digital, dove ogni giudizio e commento sono alla portata di un click, è sempre più comune la lamentela pubblica. I social network danno infatti all’utente la possibilità di rivolgersi a te esprimendo un’opinione negativa sotto lo sguardo di chiunque. Fornire soluzioni o spiegazioni nel minor tempo possibile ti dà l’opportunità di spegnere critiche che potrebbero ingigantirsi data la visibilità. La rapidità di risposta ai commenti deve far parte della strategia social poichè ti aiuta notevolmente a salvaguardare e migliorare la tua brand reputation.

5. Segui le conversazioni rilevanti per il business

La tua presenza sui social serve inizialmente per arrivare ai clienti ma non solo, le opportunità che ti riserva il web sono diverse.

Con una valida strategia puoi utilizzare i social per essere attivo in quello che è il tuo settore professionale. Attraverso i canali puoi scoprire di più sui tuoi competitor visitando le loro pagine e profili. Questo ti permette di avere ulteriori spunti per conoscere la concorrenza e continui stimoli per il tuo business.

Inoltre, seguire le conversazioni rilevanti il tuo settore ti dà la condizione di rimanere aggiornato sulle novità che lo riguardano, confrontarti con altri professionisti e persino scoprire e avviare collaborazioni proficue.

A questo scopo LinkedIn, come si definisce “la rete professionale più grande al mondo”, rappresenta il social network per eccellenza. Dedicati nella tua strategia ad aprire e sviluppare il tuo profilo LinkedIn, questo ti permetterà di sviluppare innumerevoli e diversi contatti professionali.

6. Cerca e acquisisci follower

Acquisire follower non è un passo semplice da effettuare, ma creare un’ampia base di seguaci è fondamentale per utilizzare al meglio la tua presenza sui canali e incentivare i risultati per il tuo brand. Esistono diversi modi, come per esempio la condivisione di contenuti virali o la creazione di campagne.

Condividere contenuti virali per attirare follower può essere efficace. Definiamo “virale” un articolo, un’immagine o un video che riesce a diffondersi enormemente e velocemente sul web, raggiungendo un numero di utenti particolarmente elevato e in tempi estremamente brevi. È così che trattare questi contenuti può aumentare i tuoi follower notevolmente, perché vengono coinvolti da te su qualcosa che in rete ha già successo.

L’acquisizione di follower attraverso questa modalità è però rischiosa. Un contenuto virale può non essere inerente alla tua attività o al tono generale che hai dato alla tua strategia di comunicazione. In questo senso, la quantità di click che sei riuscito a ricevere condividendolo può non essere, particolarmente o assolutamente, interessata al tuo profilo. Di questo modo potresti generare interazioni non soddisfacenti e perdere una grande percentuale di persone che eri riuscito ad attirare.

Il nostro consiglio è quindi questo: se stai prendendo in considerazione questo genere di contenuti, rimani focalizzato sul tuo target e scegli tra tutti i contenuti virali che possono esistere quelli che più si avvicinano agli argomenti che intendi promuovere tu.

I social network ti danno la possibilità di creare campagne per acquisire follower. Attraverso questo strumento puoi rivolgere le tue condivisioni ed i tuoi contenuti ad un ampio numero di contatti decidendo le caratteristiche principali che questi contatti devono avere. Così, dopo aver ideato il tuo target e i tratti caratteristici, potrai avviare la tua campagna cercando di raggiungere i potenziali interessati.

Creare una campagna ad hoc è uno strumento efficace ma anche complesso. Per questo motivo, prima di avviare una campagna, assicurati di aver messo in pratica i risultati che sei riuscito ad avere dopo le ricerche sul tuo target di riferimento. Solo questo passaggio ti permetterà di dare le caratteristiche giuste alla tua campagna.

7. Coinvolgi i tuoi utenti

La tua strategia deve tenere conto del coinvolgimento degli utenti. Qualità non quantità. Ricorda che il numero dei follower non è importante se questi non sono interessati a ciò che tu proponi. Per questo motivo ti sarà utile scoprire se i tuoi follower sono casuali o attratti. Solo con il tuo pubblico reale, anche se piccolo, puoi creare il coinvolgimento capace di far crescere la tua presenza sul canale.

Concentrati sui follower partecipativi e offrirgli contenuti che possono aumentare il loro coinvolgimento nella tua pagina. Impegnati a seguire i loro interessi veicolando messaggi utili e di valore. E, per concludere, tienili aggiornati e dagli la possibilità di interagire con i tuoi contenuti attraverso strumenti diversi.

8. Invoglia i clienti ad agire subito

Come abbiamo visto nei punti prima, la rete ha come prerogativa il fattore ‘tempo’. In tutte le attività che fai sui canali social devi tenere a mente le brevi tempistiche.

Gli utenti dei social network sono rapidi. Spesso dedicano ai post solo attimi, uno sguardo veloce, o se si parla di articoli e video giusto qualche minuto. È per questo che non puoi permetterti di tralasciare informazioni importanti o elementi accattivanti che possano richiamare l’attenzione.

Per entrare in contatto e tenere concentrati i tuoi follower su ciò che gli stai proponendo devi invogliarli velocemente all’azione. Una volta che hai catturato il loro interesse, offrigli direttamente qualcos’altro riguardante il tuo brand.

Pensa per esempio all’invito che, alla fine di un tuo articolo, puoi fare al lettore proponendogli un’altra tua lettura inerente, un’offerta in esaurimento che troverà in negozio o un evento che stai organizzando. Attraverso link o call to action puoi invogliarlo a rimanere collegato con te e non solo, ad agire.

9. Monitora i tuoi risultati

Sei deciso ad avere una strategia social incisiva e completa? Perfetto, allora è necessario analizzare e monitorare i risultati.

Il mondo digital ti dà la possibilità di avere strumenti creati appositamente per questa attività, come per esempio Google Analytics per il tuo sito.

Fai uno studio dei risultati per conoscere l’andamento delle tue attività sui diversi profili e potrai conoscere l’efficienza della tua strategia e degli elementi che la compongono.

Da dove partire? Inizialmente, e poi continua nel tempo, monitora i click, le visualizzazioni, le condivisioni ed il tempo che l’utente trascorre sui tuoi contenuti. Solo così potrai studiare attentamente gli andamenti di questi dati nel tempo e valutare gli orari e il target che sei riuscito a raggiungere. Monitora anche i segni di gradimento che puoi facilmente vedere sulla tua pagina, come i like, i retweet così via. Potrai avere, prima, una visione d’insieme della tua strategia di comunicazione, e poi una documentazione sul quale scegliere come operare nel tempo.

Alessandra Nazzari

Alessandra Nazzari

Amo viaggiare e ballare. Mi piace parlare lingue diverse e sono estremamente disordinata, ma con la mania per l'organizzazione. Dopo la laurea in lingue ed economia, i mille lavori, lavoretti e lavorucci e qualche viaggio sono tornata alla base, Milano. Oggi mi dedico al digital marketing e a tutte quelle sue sfumature che ne fanno un viaggio senza confini.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.